Elfmeter Facebook-Blau Facebook-Messenger-Blau Facebook-Messenger-Weiss Groundhopping Laender Platzverweis Spiele Spieler Tore Torschuetzen Trainer Twitter-Blau Vereine Wettbewerbe WhatsApp-gruen alles_gelesen bc-land bc-spieler bc-verein bc-wettbewerb facebook fanticker fanticker_white favoriten google+ home instagram kalender_blue kommentare_beitraege_sprechblase linkedin liveticker_white mail-schwarz notification offizielle-homepage passwort pinterest rss schliessen share-blauaufweiss share-weissaufblau snapchat suche-grau suche thread_erstellen twitter vimeo whatsapp xing youtube
Sa., 29.02.2020
SSC Neapel
Forum SSC Neapel
6. Tabellenplatz  
FC Turin
FC Turin
14. Tabellenplatz  
Daten
SSC Neapel   FC Turin
Gennaro Gattuso G. Gattuso Trainer M. Longo Moreno Longo
526,60 Mio. € Gesamtmarktwert 144,65 Mio. €
28,1 ø-Alter 27,5
Kalidou Koulibaly K. Koulibaly Wertvollster Spieler A. Belotti Andrea Belotti
Weitersagen

26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC

27.02.2020 - 19:08 Uhr
Serie A
26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC |#1
28.02.2020 - 17:16 Uhr
Speriamo di vincere senza ammazzarci troppo... ci sono troppe gare importanti per la stagione in queste 2 settimane...

•     •     •

E.A.M.
26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC |#2
01.03.2020 - 11:56 Uhr
Ci manca l’ultimo step a questo punto.
Partita dominata e arrivi a rischiare di pareggiare alla fine. Siamo troppo leziosi, sbagliamo troppi gol.
Per il resto spero che queste partite rendano l’idea del fatto che definire Gattuso un catenacciaro è assurdo, terzino bloccati è un altro falso mito; Di Lorenzo ha fatto l’ala!
Come dicevo anche col Barcellona abbiamo un capitano, non entro nel merito del fatto che sia stato lui a litigare con il figlio di De Laurentiis e a quanto pare anche col figlio di Ancelotti, che è tornato a giocare sui suoi standard con Gattuso però la deve smettere di cercare il colpo da fenomeno, segnati i gol della sicurezza cerchi le magie!
26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC |#3
01.03.2020 - 12:04 Uhr
Originariamente scritto da lucagar86
Ci manca l’ultimo step a questo punto.
Partita dominata e arrivi a rischiare di pareggiare alla fine. Siamo troppo leziosi, sbagliamo troppi gol.
Per il resto spero che queste partite rendano l’idea del fatto che definire Gattuso un catenacciaro è assurdo, terzino bloccati è un altro falso mito; Di Lorenzo ha fatto l’ala!
Come dicevo anche col Barcellona abbiamo un capitano, non entro nel merito del fatto che sia stato lui a litigare con il figlio di De Laurentiis e a quanto pare anche col figlio di Ancelotti, che è tornato a giocare sui suoi standard con Gattuso però la deve smettere di cercare il colpo da fenomeno, segnati i gol della sicurezza cerchi le magie!


Concordo... Anche ieri ne ha sbagliati un paio e anche alcune giocate sono state discutibili... Nulla da togliere invece sul piano dell'impegno e dell'aiuto in fase difensiva... Però se fra tt un'altra la butti dentro subito, eviti di rischiare e di sprecare anche energie

Ottimo manolas ma quello non è una novità, purtroppo anche lui è stato notato x alcuni errori e non x le centinaia di chiusure fatte quest'anno
Urge un terzino sinistro... Hysaj bravo in difesa ma in attacco è imbarazzante, ha un piede da serie c
Mertens sempre decisivo, bene anche tutti gli altri anche se Ruiz mi è sembrato un po' sulle gambe

•     •     •

E.A.M.
26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC |#4
01.03.2020 - 14:59 Uhr
Si inizia, forse, a vedere il vero Napoli. Sempre attento, centrato, combattivo. Con molte meno sbavature rispetto a 30/40 giorni fa. Non conosco tutto il lavoro svolto da Gattuso in allenamento, però quel che è certo è che buona parte della squadra è rigenerata e sembra, finalmente, avere almeno 80 minuti nelle gambe. Insigne diciamo che è un po' il "solito" Insigne, quello che tenta la giocata individuale, nella maggior parte dei casi non proficua, però lo faceva già con Benitez, Sarri etc. quindi credo che faccia ormai parte del "personaggio". Lo faceva anche con Ancelotti e lo fa pure ora con Gattuso, con la differenza che, da quando Carlo è andato via ora Insigne si "sbatte" per la squadra, si vede una maggior compattezza del gruppo che in lui può vederci un leader.

La squadra in campo si muove bene, è in salute, ancora nulla di scintillante, ma, come si dice, l'"ordinario" almeno c'è. Fino a un mese fa tutto questo non c'era. La sconfitta horror contro la Fiorentina (il punto più basso toccato dal Napoli nella storia recente) ha acceso più di qualche campanello d'allarme e ha fatto scattare la motivazione e la rabbia giusta ai giocatori. Unico inciampo la partita contro il Lecce (ma il risultato è stato condizionato da un arbitraggio pessimo). Poi, in mezzo alle moltissime vittorie, soprattutto motivazioni e stimoli.

Io però vorrei parlare di una cosa che, diciamo, ho notato nelle ultime partite, e purtroppo è un grosso problema che va risolto al più presto.
Il Napoli praticamente ha subito, a conti fatti, 3 tiri nello specchio nelle ultime 3 partite.
Questi 3 tiri sono diventati 3 gol.
Contro il Brescia siamo stati praticamente tutta la partita nella loro metà campo. Loro, al primo calcio piazzato, hanno segnato. Noi abbiamo dovuto concludere molte più volte nello specchio per fare 2 gol. Menomale che l'abbiamo vinta.
Il Barcellona al San Paolo non è riuscita ad arrivare oltre la nostra trequarti palla al piede. Alla prima distrazione difensiva, Busquets (fino ad allora autore di una partita pessima) è dilagato e l'ha messa in mezzo per Griezmann (scusatemi, cosa ha fatto Griezmann oltre al gol??? Io non l'ho proprio visto in campo ...). Fatto sta che quell'azione è diventata un gol.
Ieri, contro il Torino. I granata devono ringraziare Sirigu che era in serata di grazia. Altrimenti per come s'erano messe le cose prendevano 6/7 gol. Partita stradominata. Poi l'unica volta che superano la metà campo segnano, è assurdo.

Non è un problema di poco conto.

•     •     •

"Chi po non vo e chi vo non po. Chi sa non fa e chi fa non sa, e così il mondo male va."
26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC |#5
01.03.2020 - 17:43 Uhr
@lucagar86

definirlo un catenacciaro è tanto assurdo quanto lo è definirlo uno che fa bel calcio. Io onestamente non so se prendesse una squadra con meno qualità se sarebbe capace di fare quello che hanno fatto sarri all empoli o gasperini con l atalanta. ce ne sono di allenatori molto bravi che non fanno catenaccio, tra cui de zerbi, maran e altri che adesso non ho in mente. Gattuso è stato "fortunato" a partire con grandi squadre ma non so se sarebbe arrivato li se non fosse stato per la sua incredile carriera da calciatore, per la crisi del milan e per la sua nomina da sergente di ferro. Capiamoci, non è certo per l espressione del suo calcio che è arrivato a certi livelli.

Detto questo, anche come dice @Angiolo007 , si inizia a vedere l idea di calcio che ha gattuso. molta organizzazione, linea difensiva reattiva, spazi chiusi, palleggio da dietro il più possibile (ma non a ogni costo), e davanti movimenti lineari con schemi abbastanza classici.

la sua idea di calcio, per me, è non prenderle, costi quel che costi. poi si costruisce con ciò che si ha.

Come dice @lucagar86 davanti si è troppo leziosi. ieri insigne ha sbagliato molto ma secondo me era molto molto stanco. quando giocava da fermo era molto piu lucido e l ho visto molto più concentrato sulla fase difensiva. Che poi è il motivo per cui, da quella parte, gattuso ha ammesso di non far giocare lozano. quindi immagino che insigne abbia recepito il messaggio: "chi non copre sta fuori". che poi si è visto bene anche per politano dall altra parte. dopo il lecce l ha messo senza problemi fuori finchè non ha capito che non deve perdere l uomo.

sui colpi leziosi, lui ultimamente quando cerca il gol non gli riesce gran chè. mette invece davvero in difficoltà quando tesse la trama e quando suggerisce. ieri, per esempio, è vero che ha sparato anche un paio di angoli e di cross a caso, però è vero che ha messo il cross sul primo gol che era una palla velenosissima. bastava toccarla e sarebbe stato gol. e infatti così è stato.
lui è un pò l alterego di mertens messo sulla fascia. ha comunque voglia di sengare e non gli si può recriminare se due tre volte a gara ci prova. bisogna capirlo. come un pò funziona per tutti gli attaccanti. io, ad essere sincero, l unico che vedo sotto questo punto di vista di un altro livello, è milik. per me fa praticamente sempre la cosa giusta. cioè, non è egoista come praticamente tutti gli altri attaccanti del napoli. politano, insigne, mertens lo sono troppo, callejon troppo poco. arkadius lo è il giusto, e quando un compagno è messo meglio gliela passa sempre. ed è per questo, e per l enorme lavoro sporco che fa, che a me piace così tanto.

comunque, sul fatto della lite interna e delle voci che escono fuori ora, con tre mesi di ritardo, credo poco. penso piu che altro che ci sia qualche altro giornalista che speri di fare ancora qualche altro soldino sparando gossip.

@Angiolo007
come già un pò ho anticipato all altro utente, insigne non gli si può recriminare sta cosa perchè poi quando la giocata gli riesce, come con la lazio in coppa, ti fa portare a casa una partita che, onestamente, non meritavi. ma per niente. è uno di quei giocatori che ti eleva la rosa. ci sta e devi prendere le grandi giocate così come le robe sprecate come qualcosa che fa parte dello stesso pacchetto. Anche perchè a volte ti inventa l occasione di punto in bianco ed è tutta farina del suo sacco. Adesso, finchè non fa cazzate enormi (tipo il tiro da centrocampo con politano libero che fece mertens qualche partita fa e che mi fece imbestialire) per me va tutto bene. cioè, questi sono giocatori così. lui si sacrifica tantissimo in fase di copertura ed è una cosa che in pochissimi, praticamente nessuno, fa a questo livello e con questa intensità. se spreca un paio di occasioni a partita ci può pure stare, anche perchè poi, quando magari gli iniziano ad andare dritte tutte, ti risolve un filotto di partite da solo come ha fatto quando ha tirato fuori il napoli dalla melma.

Sul discorso dell organizzazione di squadra diciamo che io sarei un pelo piu ottimista del dire che si è fatto l ordinario. per me si sta iniziando a muovere bene la squadra.

sul discorso dei gol presi alla prima occasione, c è da dire che quei tre gol sono tutti errori, anzi orrori, difensivi. li il gol lo prendi il 70% delle volte. già sarri parlava di capire se questa squadra aveva "la cazzata incorporata". alla fine neanche lui riuscì a risolvere quel problema. per me, e spero di non rialzare un polverone, c era riuscito invece ancelotti. almeno finchè gli ha retto il giocattolo. solo che poi ancelotti magari aveva problemi nell impostazione di una gara ogni tanto e li faticava.

di base, la mia impressione è che ancora una lettura sbagliata, un calo di concentrazione o una disattenzione può capitare ancora. io vedo il gioco non girare poi così bene. non è liscio ancora come lo era con sarri. dobbiamo dare anche tempo al tempo a gattuso perchè, per quanto non mi piaccia, sta ottenendo risultati.
io continuo a pensare che la sua organizziazione, unita all incredibile qualità della rosa, possano dare ottimi risultati.

Detto questo, i gol presi in quelle situazioni per ora non mi preoccupano. se la squadra continuerà a trovare solidità, applicazione e riuscirà a migliorare piano piano ancora intorno a questa idea di calcio, si può fare bene e si può andare a limare anche gli errori in quegli episodi.

Il punto che mi preoccupa piu che altro è un altro. è vedere se contro gli squadroni, quando sono in forma, il giocattolo regge. il napoli ha incontrato le grandi squadre non in un ottimo momento di forma. io sarò onesto, tolta la lazio, che nella rosa è inferiore, e neanche di poco, al napoli, per il resto inter, juve e barcellona non stanno giocando bene in questo periodo.
Io non so se il "fortino" di gattuso può reggere contro squadre che girano a mille come il city o il liverpool.

Ecco. C è un però. se il dubbio è tornato ad essere questo, ovvero se il sistema regge contro i mostri, vuol dire che già si è tornati a buon punto.

Dunque, considerando che prima o poi sto benedetto koulibaly tornerà io di problemi me ne faccio pochi.

Per me gattuso s è guadagnato una chance. A sto punto che dimostri che, se con un organico di livello, può fare molto bene. Se sarà capace io sarò il piu felice di tutti. l unica cosa che posso continuare a recriminargli per ora è come ha gestito la fase di transizione tra lui e ancelotti. ha perso troppe gare di fila e forse, se l avesse gestita in maniera piu "morbida", avrebbe perso meno punti.
Questo però, lo ammetto, è un giudizio che è facile dare da fuori.

Alcune cose mi hanno fatto cambiare idea. Su tutte come ha gestito maksimovic e gli errori della linea difensiva. Come ha "risolto" la partita contro l inter (anche qui l ho visto da maksimovic) e, in ultimo, che schifo non fanno, i risultati che sta ottenendo.

Come ho già detto altrove pensavo il serbo fosse tagliato fuori, non idoneo al tipo di calcio. gattuso m ha dimostrato il contrario e, tramite il suo modo di giocare, ho capito che, almeno in difesa, ha idee e letture.
Questo per me basta perchè, come ho già sostenuto, davanti il napoli ha moltissima qualità e quella, già da sola, risolve molto se non proprio tutto.

•     •     •


A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si indovina (Cit. Giulio Andreotti)
26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC |#6
01.03.2020 - 20:22 Uhr
Poi davvero non entro più nel paragone Ancelotti-Gattuso anche perché ho già detto che ormai è solo un confronto che non ci darà mai una risposta, però che con Ancelotti non ci fossero più errori, o come hai detto bene, orrori in fase difensiva non è vero, quest’anno abbiamo subito gol con una facilità disarmante fin dalle prime giornate di campionato.

Gattuso è arrivato in una squadra non sua e allo sbando a detta di tutti e già adesso ha una media punti migliore del predecessore, considerando anche il lavoro che ha dovuto fare a livello atletico credo sia ingiusto parlarne ancora con sufficienza.

Insigne è migliorato rispetto agli anni precedenti in fase di regia offensiva ma davvero adesso credo che debba, per diventare decisivo, fare uno step in più. Pensavo si fosse perso con Carletto (per questo penso che sia lui uno dei leader della rivolta e ho sempre sostenuto questa tesi) ma per fortuna è tornato ad essere decisivo.

Stesso discorso per le due mezz’ali che sono davvero quelle che possono darci una marcia in più.

Però vuoi per la posizione in campo o vuoi per altri motivi i fatti dicono che è con Gattuso che son cresciuti tutti.
26. Giornata: SSC Napoli - Torino FC |#7
01.03.2020 - 23:35 Uhr
Originariamente scritto da lucagar86
Poi davvero non entro più nel paragone Ancelotti-Gattuso anche perché ho già detto che ormai è solo un confronto che non ci darà mai una risposta, però che con Ancelotti non ci fossero più errori, o come hai detto bene, orrori in fase difensiva non è vero, quest’anno abbiamo subito gol con una facilità disarmante fin dalle prime giornate di campionato.

Gattuso è arrivato in una squadra non sua e allo sbando a detta di tutti e già adesso ha una media punti migliore del predecessore, considerando anche il lavoro che ha dovuto fare a livello atletico credo sia ingiusto parlarne ancora con sufficienza.

Insigne è migliorato rispetto agli anni precedenti in fase di regia offensiva ma davvero adesso credo che debba, per diventare decisivo, fare uno step in più. Pensavo si fosse perso con Carletto (per questo penso che sia lui uno dei leader della rivolta e ho sempre sostenuto questa tesi) ma per fortuna è tornato ad essere decisivo.

Stesso discorso per le due mezz’ali che sono davvero quelle che possono darci una marcia in più.

Però vuoi per la posizione in campo o vuoi per altri motivi i fatti dicono che è con Gattuso che son cresciuti tutti.


Sugli orrori io non saprei. a me con ancelotti mi dava l impressione che si sbagliassero piu le partite che i momenti singoli. Poi da un certo punto in poi m è sembrato che nessuno ci capisse piu niente.

Sul discorso insigne, di sicuro lui è stato uno di quelli a capo della rivolta. Questo è certo. è il capitano! però per me, come ho sempre sostenuto, ad alimentarla sono stati altri. lorenzo è uno troppo trasparente per avere due facce, anche con ancelotti.

Sul discorso delle ali non sono d accordo. fabian era involuto quest anno. si. zielinski per me ha fatto uno step in piu a livello difensivo.
per lo spagnolo credo che abbia pesato la responsabilità della regia. già lo scorso anno l ha retta male e nel fine di campionato era emerso il polacco in quel ruolo.

Mi rimane difficile di pensare che un giocatore "cresca" in un paio di mesi mentre prima era rimasto fermo per un anno e mezzo. Anzi, non difficile. Difficilissimo.
Per me semplicemente in questo nuovo assetto ci si sono ritrovati tutti subito. Passato il primo periodo di carico di lavoro le cose sono tornate a funzionare.

Comunque ragazzi il mio non voleva essere un paragone ancelotti gattuso. è assurdo solo a pensarlo. sarebbe come paragonare ronaldo con orsolini. uno ha vinto tutto, l altro comincia adesso a giocare.

•     •     •


A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si indovina (Cit. Giulio Andreotti)
  Post-Optionen
Den kompletten Thread wirklich löschen?

  Paten-Optionen
Möchtest Du den Beitrag wirklich löschen?
  Diesen Beitrag alarmieren
  Diesen Beitrag alarmieren
  Lesezeichen
  Abonnierte Threads
  Guter Beitrag
  Guter Beitrag
  Guter Beitrag
  Post-Optionen
Nutze die Thread-Suche, wenn Du diesen Post in einen anderen Thread verschieben möchtest. Drücke Thread erstellen, wenn aus diesem Post ein eigenständiger Thread werden soll.